Negli scorsi due articoli ci siamo occupati del forno a microonde, evidenziandone pregi e difetti e sfatando anche qualche mito. In questa terza ed ultima parte dedicata al forno a microonde parleremo invece di materiali. Già, perché una delle domande più frequenti riferite a questo strumento da cucina è: “quali contenitori posso utilizzare nel forno a microonde?”

Innanzitutto esiste una regola generale: i contenitori adatti per essere utilizzati nel forno a microonde devono essere realizzati con materiali specifici che risultino trasparenti alle onde. C’è un piccolo esperimento che potete realizzare per capire se un materiale presenta questa caratteristica: prendete una tazza e riempitela d’acqua. Mettetela nel forno a microonde alla potenza massima per 60 secondi al massimo. Finita questa operazione controllate la tazza: se è fredda o tiepida mentre l’acqua si è riscaldata all’interno, allora è una tazza idonea al forno a microonde. In breve: i materiali adatti trattengono poca o pochissima energia dalle onde e non si scaldano eccessivamente (se non, addirittura, rimangono freddi).

I materiali idonei al forno a microonde sono: pyrex, ceramica, terracotta, plastica, silicone.

Molti di voi già si staranno chiedendo: “ma come, la plastica nel microonde?”. Sì, esatto la plastica è perfettamente compatibile con l’utilizzo dentro il microonde a patto che sia di un tipo specifico, adatto a resistere ad almeno 140 gradi centigradi temperatura. Per esempio è assolutamente proibito utilizzare plastiche contenenti PVC perché potrebbero non solo deformarsi, ma rilasciare sostanze tossiche. In generale, ad ogni modo, i produttori di contenitori di plastica contrassegnano con un simbolo (tre onde stilizzate) quelli compatibili con l’utilizzo dentro il forno a microonde, quindi è possibile risolvere il problema acquistando contenitori idonei.

Nota bene: la porcellana non deve contenere decorazioni in metallo e per quel che riguarda i recipienti di terracotta devono essere rivestiti di pasta di vetro.

Esistono poi in commercio specifici contenitori di carta e cartone che possono essere utilizzati per periodi di tempo molto brevi dentro il forno a microonde.

Esistono poi tutta una serie di materiali assolutamente non idonei ad essere utilizzati nel forno a microonde, perché reagiscono surriscaldandosi, deformandosi e rilasciando anche sostanze dannose.

I materiali non idonei al forno a microonde sono: teglie e vaschette di metallo, alluminio, rame, ghisa, cristallo (perché contiene piombo) e qualsiasi stoviglia abbia parti o decorazioni in metallo.

Fortemente sconsigliato anche l’utilizzo del legno, che potrebbe deteriorarsi e piegarsi.

Se invece non vuoi rischiare una sanzione per un qualsiasi problema, scopi la nostra speciale consulenza Anti-Sanzione